guida a come scegliere la prima pistola

Se ti stai avvicinando al mondo della “polvere nera” o hai già preso il porto d’armi ti sarai sicuramente domandato quale arma scegliere. Molto spesso la nostra prima scelta si basa su consigli, sul solo gusto estetico o peggio ancora su qualcosa intravisto sul grande schermo. Niente paura, oggi scopriremo insieme come scegliere la vostra prima arma corta, senza aver nessun tipo di ripensamento. Dunque, quale pistola comprare?

Quale è la sua destinazione d’uso?

La prima domanda che chiunque si deve porre è: cosa ci dovrò fare? La maggior parte delle volte i futuri tiratori si trovano a dover cambiare arma poco dopo l’acquisto, non essendo adatta per la disciplina da loro intrapresa.
Se stai prendendo il porto d’armi sicurissimo già di voler fare, per esempio, tiro dinamico di certo non opterai per una sub-compact ma per un’arma che garantisca standard adeguati a quella determinata disciplina di tiro.

DIVERTIRSI AL POLIGONO: La maggior parte di voi rientrerà sicuramente in questa categoria, ovvero, tutti coloro che desiderano semplicemente andare al poligono per divertirsi un po. Se vi rivedete in questo tipo di tiratori il mio consiglio è quello di puntare più su un’arma di piccolo calibro, poco costoso e che di solito permette una capacità maggiore del caricatore. Esempio perfetto è il classico 9×21, calibro non eccessivamente costoso (10-12 euro x 50 cartucce) e sicuramente il più diffuso. Ma veniamo al sodo: QUALE PISTOLA?

STRIKER
Esplose ormai da anni sul mercato, sono le armi corte più comprate e soprattutto più ACCESSIBILI. Vediamone qualcuna insieme.

Smith&Wesson M&P9 M2.0: Pistola che sconvolge per precisione, impugnatura e Design, un vero gioiello, una pistola definitiva. Adatta per iniziare e per finire. Dimensioni compatte e capacità del caricatore di 15 colpi. Da apprezzare gli intagli sul carrello per facilitare lo scarrellamento. Ottime anche le tacche di mira e il mirino. Ultima cosa, ma non per importanza, viene fornita di 4 dorsalini intercambiabili per renderla adatta alla vostra personale mano. 9×21.

Costo: 550-700 Euro

Glock 17 gen 5: Non ha bisogno di presentazioni, tutti conoscono la Glock. Affidabilità e leggerezza sono i suoi punti di forza. Capacità del caricatore di 17 9×21 colpi e fresature sulla parte posteriore del carrello per facilitare lo scarrellamento. Il DESIGN… non è fatta di certo per vincere competizioni di bellezza! Un’arma testata sotto ogni punto di vista, regina indiscussa per anni, ma a parer mio non più l’unica.

Costo: 550-700 Euro

H&K SFP9: La Heckler & Koch, una delle aziende leader mondiale nella produzione di armi, ha nel suo catalogo una pistola molto curiosa. Dimensioni compatte, sgancio caricatore a leva in prossimità della guardia del grilletto. Fresature anteriori e posteriori sul carrello e alette maggiorate nella parte posteriore per agevolare lo scarrellamento, Un arma poco presente nei poligoni italiani ma sicuramente da tenere in considerazione.9×21.

Costo: 700-900 Euro

Quale pistola comprare per una guardia giurata?

Eccoci con una delle domande più attese. Tantissimi operatori che lavorano nell’ambito della sicurezza non sono veri e propri esperti di armi, ritrovandosi molto spesso a non saper decidere, o peggio, non sapere quale criterio adottare per la scelta. La risposta è solo una: compatta, affidabile, LEGGERA ed ECONOMICA. La leggerezza è lachiave di tutto. Dover portare un’arma pesante in dosso tutto il giorno, potrebbe realmente recare danni fisici al vostro corpo, dolore, aumento della stanchezza e chi lo sa per esperienza potrebbe continuare questa lista all’infinito. Ecco dunque il mio consiglio:

Smith&Wesson SD9: La pistola secondo me più adatta a questa categoria. 16 colpi 9×21 in una pistola compatta è difficile da trovare. Impugnatura sorprendente e grip sul fusto per aiutare l’operatore in fase di tiro. Hold open maggiorato per mani grandi e tacche di mira e mirino con riferimenti bianchi già di serie. Peso estremamente ridotto e scatto del grilletto ideale per chi potrebbe trovarsi a lavorare sotto stress, dove la sensibilità non è al pieno delle capacità: fluido ma non leggerissimo. A sorprendere è il prezzo:

COSTO: 500-550 Euro!! SCOPRILA

Glock 19: Ancora una volta torna Glock, c’era da aspettarselo. la scelta di questa arma molto spesso è più legata a un fattore moda che altro. Anche questa pistola compatta vanta fresature per agevolare lo scarrelamento ma un caricatore ridotto rispetto alla sua concorrente: 15 colpi 9×21. IL DESIGN è sempre molto soggettivo, ma parlando di affidabilità rimane una certezza. Hold open davvero minimal, quindi se avete le mani un tantino grandi, optate immediatamente per un pezzo sostitutivo maggiorato

COSTO: 550-650

Un parere definitivo di certo non mi sento di esprimerlo. Ogni persona ha da rispettare le sue caratteristiche e il proprio portafoglio. Trovare una compagna da poligono o da tutti i giorni è una scelta importante. Io vi ho aperto gli occhi su qualche modello, prima di comprarlo consiglio di recarsi in armeria e provarle in mano. Vedere e toccare l’arma è diverso che ascoltare cosa è per gli altri. Fate la vostra scelta e fatela con cervello.

https://www.tacticalnews.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.